Autore -Elena Bizzotto

#54 Tutti all’Expo degli Igienisti Dentali 2020 – con Alice Alberta Cittone e Riccardo Sangermano

Expo degli igienisti dentali 2020

Sono riuscita a intervistare una coppia di Igienisti Dentali che hanno avuto un’idea e la stanno realizzando:

creare un Expo Internazionale degli Igienisti Dentali che spalanca le porte ad altri professionisti del benessere e alla popolazione.

Loro sono la Dott.ssa Alice Alberta Cittone e il Dott. Riccardo Sangermano.

All’interno di questo evento verranno coinvolti non solo gli Igienisti Dentali, ma anche:

  • aziende
  • Odontoiatri
  • Farmacisti
  • studenti
  • tutte le persone (grandi e piccoli) che hanno voglia di imparare in maniera divertente qualcosa sulla propria salute.

Tante le attività previste per avvicinarsi alla prevenzione che sveleremo un poco alla volta e che vedrà coinvolto anche il Comune della splendida città di Torino.

Alice e Riccardo mentre mi consegnano l’invito ufficiale per partecipare all’Expo RDH 2020

SAVE THE DATE: venite a trovarci a Torino sabato e domenica 26 e 27 settembre 2020.

Le informazioni sono anche messe a disposizione nel sito del Pala Alpitour di Torino e nella Pagina Facebook dell’Expo 2020.

Un abbraccio,

Dott.ssa Elena

#53 Igienista Dentale e intelligenza non artificiale – con la Dott.ssa Francesca Andrusiani

Igienista Dentale e intelligenza non artificiale

Sabato 23 novembre 2019 è una data che non dimenticherò.

Una mia collega e amica, la Dott.ssa Francesca Andrusiani, sale sul palco del TedX Legnano.

TedX Legnano 2019: Intelligenze non artificiali

E in questa puntata ci racconta come la professione dell’Igienista Dentale abbia la necessità di creare relazioni con i pazienti caratterizzate da gentilezza e dolce attenzione.

Backstage dell’intervista con Francesca

Grandi e piccoli, anziani, adulti, bambini e pazienti dai bisogni speciali.

Insieme ai professionisti della salute e del benessere, tutti provano emozioni.

E le emozioni che tutti noi proviamo quotidianamente diventeranno mai riproducibili dalle intelligenze artificiali?

Le relazioni tra intelligenza umana e quella artificiale sono infinite, con un punto di partenza importante: la natura dell’uomo è finita, fallibile, fragile. Ma i suoi difetti sono anche i suoi pregi. (TedX Legnano)

Trovi la Dott.ssa Francesca:
– su Instagram https://www.instagram.com/eatsmilehealthy/
– su Facebook https://www.facebook.com/francescaandrusianiDH/
– su Linkedin https://www.linkedin.com/in/francesca-andrusiani-77a08841/
Ospedale Sant’Anna, reparto di Chirurgia Maxillo-facciale

Un abbraccio,

Dott.ssa Elena

#43 Il corpo ci parla di noi

Il corpo e la bocca ci parlano di noi

Vi è mai capitato di avere dei dolori o dei fastidi, ma apparentemente sembra tutto ok?

O avere male e le indagini e le analisi non segnalano nulla di anomalo?

A volte ci sentiamo dei malati immaginari eppure il nostro corpo non mente mai.

Partendo dal presupposto che devi avere un buon controllo di placca e che è necessario tenere sotto controllo i batteri e mangiare bene, puoi però interrogarti sul perché più profondo di problematiche che ti affliggono, magari ricorrenti.

Ho deciso di approfondire il significato di alcuni sintomi che compaiono in bocca e condivido con te cosa potrebbero dirti questi problemi:

1) Herpes al labbro
Può esprimere collera repressa o frustrazione verso qualcuno e verso il desiderio insoddisfatto di baciare o essere baciati.

  • C’è una situazione che mi ha provocato una collera che non ho saputo gestire?
  • Mi sento respinto da chi desidero ardentemente baciare?

2) Afte
Possono risultare dalle frustrazioni unite alla tristezza di sentirsi respinti dalla persona con cui vogliamo condividere un’intimità (dare baci o fare l’amore).
Possono risultare dalla collera che proviamo col partner sessuale.

3) Mordersi la lingua

  • Mi sento colpevole per qualcosa che ho appena detto o stavo per dire?

4) Bruciore alla lingua

  • Non mi piace mangiare cibo senza gusto o sempre lo stesso cibo?
  • Ce l’ho con me stesso per aver ceduto alla gola?

5) Saliva
Ipersalivazione (maggior quantità di saliva)

  • Ho bisogno di più cibo o di più segni d’affetto?

Iposalivazione (minor quantità di saliva)

  • Ho scarso senso del gusto, delle relazioni sessuali o di vivere?

6) Alito
Un alito cattivo traduce collera repressa o pensieri di odio. Può essere anche connesso ad un senso profondo di ingiustizia in cui ci si sente impotenti.

  • Sono in collera rispetto ad una situazione che ritengo ingiusta o a una persona davanti alla quale penso sia meglio tacere, se no gliene direi di tutti i colori?

7) Mal di denti
Spesso collegato alla paura dei risultati in rapporto ad una decisione da prendere o a un progetto da condurre in porto, ma può essere collegato anche alla paura di perdere il/i dente/i malato/i.

  • Ho paura di sbagliarmi, di fare la scelta sbagliata, di venire ingannato, di non poter tornare indietro?

8) Rompersi un dente
Può essere un senso di colpa che riguarda una decisione non presa o presa senza consultarsi con gli altri.

  • Mi sento in colpa per aver preso una decisione che riguarda la coppia o il gruppo di lavoro senza aver consultato prima gli altri interessati?

9) Carie

  • Provi molta collera verso le persone che prendono decisioni al posto tuo?

10) Gengive
I disturbi alle gengive riguardano il dubbio, la paura dei risultati.

  • Quali dubbi mi impediscono di addentare con gusto la vita?
  • Qual è la decisione che continuo a rimandare e perché?

11) Gengive che sanguinano

  • Ho una vecchia tristezza legata alla perdita di una persona cara, ho provato impotenza di fronte alla sofferenza di qualcuno che amavo oppure ho subito le decisioni di qualcun altro?

Se sei curioso e vuoi leggere un bel libro sull’argomento, ti segnalo il libro di Claudia Rainville: “Metamedicina: ogni sintomo è un messaggio“.

Un abbraccio,

Dott.ssa Elena

#47 Dentifrici al carbone: feroci sulle macchie, ma delicati sui denti?

Dentifrici al carbone

I dentifrici al carbone spopolano, attirando le persone verso proprietà sbiancanti, ecologiche, antibatteriche.

Abili tattiche di marketing su blog e social media promuovono il dentifricio al carbone come alternativa naturale al dentifricio che può sbiancare efficacemente i denti.

Ma è veramente così?

Recenti studi indicano alcuni benefici del dentifricio al carbone?

No. Ad oggi non esiste letteratura scientifica che ne affermi l’efficacia.

Uno studio pubblicato dal British Dental Journal rileva che il dentifricio al carbone non sbianca i denti.

Ancora peggio, i ricercatori hanno scoperto che l’uso del dentifricio al carbone potrebbe effettivamente essere dannoso per la salute orale.

Il Dr. Joseph Greenwall-Cohen, uno dei ricercatori coinvolti nello studio, riassume la mancanza di benefici del dentifricio al carbone come segue:

Le prove che evidenziano eventuali benefici del dentifricio al carbone rispetto al normale dentifricio sono gravemente carenti. In generale, incoraggerei tutte le persone ad attenersi al normale dentifricio rispetto al dentifricio con carbone.

Si evidenziano inoltre alcuni rischi:

Non sono quindi prodotti da consigliare e usare a cuor leggero.

Qui trovi l’estesa revisione della letteratura che dimostra come ci siano insufficienti prove sull’efficacia di questi dentifrici al carbone: Dentifrici al carbone

Partendo dal presupposto che non li consiglio ai miei pazienti, esistono delle aziende che lavorano molto bene e hanno messo in commercio dentifrici al carbone con bassa abrasività e contenenti principi attivi mineralizzanti.

Tra tutti i prodotti in commercio, questi sono quelli che mi sento di segnalare:

Un abbraccio,

Dott.ssa Elena

#41 Come comunicano i batteri tra loro: perché ci deve interessare?

I batteri comunicano tra di loro

I batteri: tu non li conosci e non li vedi. Ma sono sempre in giro, sussurrano, fanno piani segreti, costruiscono eserciti con milioni di soldati.

E quando decidono di attaccare, lo fanno tutti nello stesso momento.

I batteri vivono dappertutto. Alcuni fanno bene e alcuni ci fanno ammalare.

Una cosa è certa: non sono passeggeri passivi, ma sono incredibilmente importanti per noi.

Ci tengono in vita:

  • ci ricoprono come un’invisibile armatura che ci protegge dagli attacchi dell’ambiente esterno per mantenerci sani
  • digeriscono il cibo per noi
  • producono le nostre vitamine
  • educano il sistema immunitario a tenere lontano i batteri nocivi.

Per coordinare tutte le loro funzioni, devono essere in grado di organizzarsi e lo fanno proprio come noi umani: comunicando.

Non usano le parole, ma per comunicare tra di loro usano le molecole di segnalazione.

Quando i batteri sono pochi, questi segnali scorrono via, si perdono come parole dette al vento in mezzo ad un deserto.

Ma quando ci sono molti batteri, queste molecole si accumulano e i batteri cominciano a capire che non sono soli.

Questa loro capacità di capire chi c’è e come coordinare una nuova azione prende il nome di quorum sensing.

I batteri sono dentro di noi, aspettano, cominciano a riprodursi, lanciano queste molecole come segnali che li aiutano a fare la conta e quando capiscono che sono un buon numero, decidono l’attacco.

Senza protestare e tutti d’accordo, attaccano insieme.

Impara a trattare bene i batteri buoni e a tenere a bada il numero dei batteri cattivi.

Questo è possibile anche con un’azione banale come la pulizia dei denti che fai tutti i giorni.

Un abbraccio,

Dott.ssa Elena

#52 Come la tecnologia aiuta il tuo smalto – Intact Tooth col Dott. Andrea Butera

Applicazione Intact Tooth Andrea Butera

È una verità universalmente riconosciuta che lo smalto è un minerale senza cellule che non è più in grado di rigenerarsi da solo, ma ha bisogno di essere protetto da te tutti i giorni.

Cos’è Intact Tooth?

La tecnologia ci aiuta e con l’App Intact Tooth ideata dal Dott. Andrea Butera sarà come avere sempre in tasca sul tuo smartphone un Igienista Dentale.

Perché questa Applicazione:

  • serve per fare le foto allo smalto dei denti
  • aiuta a valutare come sta
  • indica dove è stato perso
  • insegna cosa fare e che prodotti usare per proteggerlo e re-mineralizzarlo.

Parola d’ordine: massima personalizzazione del trattamento.

Lo smalto e l’apparecchio ortodontico

Andrea ci porta anche nel mondo dell’apparecchio ortodontico dandoci delle indicazioni molto interessanti:

  • lo smalto va preparato prima di mettere l’apparecchio, sospendendo l’utilizzo di dentifrici/collutori/mousse al Fluoro almeno 10-15 giorni prima di mettere l’apparecchio
  • questi prodotti fluorati vanno sostituiti con prodotti mineralizzanti alternativi (con Microrepair, caseina ecc…)
  • con l’apparecchio si può anche usare lo spazzolino elettrico roto-oscillante o sonico per l’igiene di tutti i giorni a casa

Lo smalto è diverso da paziente a paziente, ma non solo. È diverso anche da dente a dente nella bocca di uno stesso paziente. (Dott. Andrea Butera)

Per ora è pronta la App destinata agli operatori, che però possono usarla per mostrare tutti i dati al paziente e istruirlo.

A breve arriverà anche la App per il pubblico e molte altre novità.

Ti terrò aggiornato e aggiornata.

Per trovare Il Dott. Andrea online, qui sotto i suoi contatti:

E congratulazioni ad Andrea, perché nel frattempo è nato il suo piccolo Ascanio!

Un abbraccio,

Dott.ssa Elena

PS: Ricordati che nessuno può avere così a cuore la tua salute come te stesso. Chiedi al tuo Igienista Dentale di scaricare la App.