#67 Alito pesante? No, grazie.

Alito pesante

L’alito pesante è considerato dalle persone un fastidio sociale.

Non ci piace averlo e non ci piace stare vicino alle persone che ce l’hanno.

Le cause e i rimedi sono davvero tanti e diversi.

Per questo motivo è fondamentale capire perché si soffre di alito pesante e togliere strato dopo strato ogni possibile causa per arrivare al vero cuore del problema.

Nell’80-85% dei casi la causa è proprio in bocca.

I fattori in bocca sono diversi:
– scarsa igiene orale
– tasche parodontali
– grosse carie
– fattori che favoriscono il ristagno del cibo (punti di contatto mancanti tra i denti, otturazioni imprecise…)
– lingua non pulita o con solchi evidenti
– saliva scarsa o assente ecc.

Tutte queste situazioni sono accomunate dalla presenza di batteri particolari che producono i cosiddetti VSC Composti Volatili Sulfurei, responsabili della maggior parte dei casi di alitosi.

Quando la causa non è la bocca, quindi nel 15-20% dei casi, l’alitosi può derivare:

  • dal cibo (cipolla, aglio, spezie)
  • alcol
  • fumo
  • malattie sistemiche (diabete, problemi renali e epatici, disturbi metabolici, alterazioni a livello del sangue, mutazioni genetiche…)
  • farmaci
  • problemi gastrointestinali (reflusso, infezione da Helicobacter Pylori, ernia iatale…)
  • malattie a carico del sistema respiratorio (sinusiti, bronchiti…)
  • il ciclo mestruale
  • ecc.

La causa extraorale dovrebbe essere presa in considerazione quando tutte le possibilità intraorali sono state affrontate senza risoluzione.

Qui puoi trovare dei prodotti di igiene orale pensati proprio per aiutarti a combattere l’alitosi lavorando sull’igiene della bocca >>> Prodotti contro l’alitosi

Pensa che esistono anche:

  1. Pseudo-alitosi. I pazienti con diagnosi di pseudo-alitosi sono apparentemente sani ma lamentano l’alitosi che solo loro hanno notato. Questi pazienti riportano anche che l’alitosi si verifica quando la loro bocca si sente secca, calda o pesante, spesso segnalando un cattivo gusto persistente.
  2. Alitofobia. I pazienti con alitofobia non hanno alcuna indicazione di alitosi da parte di chiunque tranne loro stessi; sono spesso ossessionati dal loro respiro.

Circa un terzo dei pazienti che cercano un trattamento per l’alitosi rientrano in una di queste due categorie.

Le cause extraorali sono spesso trascurate perché molti professionisti della salute orale non sono consapevoli della connessione dell’alitosi con altre patologie.

È importante esplorare le altre possibilità per aiutare il paziente a trovare una soluzione alle proprie preoccupazioni. 

In alcuni casi si può scoprire che l’alitosi è un segnale di malattie importanti e davvero insospettabili.

Un abbraccio,

Dott.ssa Elena

A proposito dell'autore Guarda tutti i post Sito web dell'autore

Elena Bizzotto

Sono moglie e mamma di Sofia fissata con la prevenzione e le buone abitudini.
Suono il fagotto, pulisco denti, promuovo la salute, trasformo i sorrisi.